Cerca...
TOP

RECENSIONE: Tommy e Tuppence in due si indaga meglio (Agatha Christie)

Tommy e Tuppence in due si indaga meglio - Agatha Christie - Mondadori
RECENSIONE: Tommy e Tuppence in due si indaga meglio (Agatha Christie)
Valutazione:
three-stars

Tommy e Tuppence: in due s'indaga meglio

Autore:
Traduttore:
Pubblicato da:
Data uscita:
04/06/2019
Pagine:
192
Genere:
ISBN:
9788852095467
ASIN:
B07S7ZXHMM
Acquista:

La trama

Dopo le avventure di controspionaggio vissute in guerra, Tommy e Tuppence si sono sposati e vivono tranquilli. Tuppence però rimpiange la vita emozionante di un tempo e freme dal desiderio di tornare al lavoro. L'occasione arriva quando il loro vecchio capo affida ai due coniugi l'incarico di gestire un'agenzia investigativa fasulla con l'intento di intercettare alcune lettere. Nel frattempo, potranno dedicarsi alla risoluzione dei casi
Quindici racconti, quindici misteri brillantemente risolti alla maniera di altrettanti celebri investigatori, da Sherlock Holmes a Padre Brown, fino allo stesso Poirot.

– Poliziesco – 

Tommy e Tuppence in due si indaga meglio di Agatha Christie (Mondadori) , è una raccolta di racconti dal sapore frizzante, dinamico e divertente.

Leggermente in ritardo,  oggi vi parlo della tappa di agosto per la Read Christie 2019 (per saperne di più cliccate QUI) i protagonisti per il mese appena trascorso, sono stati proprio Tommy e Tuppence che, lasciatemelo dire, non hanno nulla da invidiare agli altri celebri personaggi usciti dalla penna della regina del giallo.

Tommy e Tuppence in due si indaga meglio - Agatha Christie - MondadoriSono quindici i racconti che compongono questa raccolta, tutti abbastanza brevi, il libro ha meno di duecento pagine. Lo so cosa state pensando:”Sarai riuscita a indovinare gli assassini che compaiono in storie così brevi!”. Ebbene… no.  Perché la Christie riesce lo stesso a creare una racconto misterioso che si risolve in poche righe ma non perde genialità.

Tommy e Tuppence hanno avuto una vita avventurosa e ora devono fare i conti con la vita matrimoniale e con un’insolita routine che non sembra emozionare abbastanza Tuppence. I due ora avranno la possibilità di gestire un’agenzia investigativa e si butteranno così a capofitto nella risoluzione di bizzarri e inquinanti casi. Quasi ogni capitolo si apre con la sensazione che la donna stia scalpitando, deve succedere qualcosa. E loro riusciranno a destreggiarsi ispirandosi ai grandi investigatori, veri o inventati non fa differenza, creando così siparietti divertenti e appassionanti.

Anche in questa raccolta sono i dettagli a fare la differenza, che si tratti di una spilla o di un riferimento letterario, sono questi piccoli indizi che permettono alla coppia di risolvere i gialli che si presentano davanti gli occhi.

«Se avete letto qualche romanzo poliziesco, avrete osservato che sempre un particolare in apparenza trascurabile a indicare all’investigatore la strada da seguire. Ma, sebbene il caso presenti connotazione inconsuete, penso di averlo già in parte risolto. Il tempo ce lo confermerà» .

A parlare così è Tommy durante L’introvabile signora Gordon. In Tommy e Tuppence in due si indaga meglio Christie brucia le tappe: il caso va risolto subito e ai nostri protagonisti non manca certo il coraggio o la convinzione per farlo e quindi si presentano sempre più spavaldi di fronte ai loro clienti.

Geniale il racconto A moscacieca che riesce a tenerci con il fiato sospeso fino alla fine. Tommy si finge cieco e va incontro a un pericolo imprevedibile. Riuscirà a a cavarsela anche con un senso in meno?

«Oggi porto questa mascherina per proteggermi i bulbi oculari dalla luce, ma normalmente la maggior parte delle persone non sospetta la mia infermità, se così si può chiamare, perché miei occhi, anche se malati, difficilmente mi ingannano».

Divertente e ben costruito anche Un alibi perfetto. Il nuovo cliente dell’agenzia si trova lì per vincere una scommessa. Ha conosciuto una ragazza e ora ha il compito di dover smascherare un alibi, perché l’alibi perfetto non esiste giusto?

«Non sarà un lavoro difficile, visto che sappiamo già che una delle due versioni è senz’altro falsa. Ma è proprio per questo che sono preoccupato.»

«Non mi pare che ci sia niente di preoccupante.»

«Da un punto di vista strettamente egoistico no. Ma quella povera ragazza finirà per sposare il signor Montgomery Jones, lo voglia o no.»

«Tommy non dire sciocchezze.Le donne non giocano mai d’azzardo. Se la bella una non fosse più che disposta a sposare quel bravo ragazzo con la testa vuota, non avrebbe mai accettato la scommessa. Ma credimi, lo sposerà più volentieri se sarà lui a vincere e lei non dover cercare altre strade per arrivare allo stesso risultato.»

«Tu credi sempre di sapere tutto, Tuppence.»

«Infatti sto sempre tutto.»

Non mancheranno anche momenti di romanticismo, inaspettato il comportamento di Tuppence ne La Casa Rossa ma si sa, Natale è un periodo particolare per tutti…

Tommy e Tuppence in due si indaga meglio è…

Una raccolta dallo stile poliziesco. I due protagonisti fanno gli investigatori ma ragionano ancora come spie, cercano l’avventura, il brivido del pericolo e sono spavaldi.

Molto diversa da Appuntamento con la paura (trovate QUI la mia recensione) questa raccolta mi è piaciuta parecchio. L’ho letta durante le pause da Guerra e Pace e mi è servita per distrarmi e divertirmi. Sono contenta di aver scoperto questi due personaggi e credo proprio che recupererò anche gli altri.

Consigliato per chi è un appassionato di racconti, per chi sta cercando una lettura leggera ma al tempo stesso appassionante e per chi ha voglia di scoprire investigatori nuovi, Christie non è solamente Miss Marple o Poirot.

three-stars

Alcune note su Agatha Christie

Agatha Christie, pseudonimo di Agatha Miller (Torquay, 1890 – Wallingford, 1976), è la più famosa giallista al mondo e una delle più prolifiche scrittrici di ogni tempo: ha al suo attivo circa ottanta opere, tradotte in più di cento lingue e vendute in oltre due miliardi di copie. Oltre ai gialli e alle opere teatrali, ha scritto sei romanzi d’amore, un’autobiografia e un libro di viaggio. Nel 1971 ha ricevuto il più alto riconoscimento britannico, divenendo Dama dell’Impero.

«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segui @lalettricecontrocorrente