Cerca...
TOP

RECENSIONE: Sipario (Agatha Christie)

Sipario - Agatha Christie - Mondadori
RECENSIONE: Sipario (Agatha Christie)
Valutazione:
four-stars

Sipario, l'ultima avventura di Poirot

Autore:
Traduttore:
Pubblicato da:
Data uscita:
23/06/2015
Pagine:
210
Genere:
ISBN:
9788852066283
ASIN:
B00ZSYNUN2
Acquista:

La trama

Sipario, l'ultima avventura di Poirot Dopo cinquantacinque anni l'anziano Hercule Poirot torna a Styles Court, il luogo in cui aveva risolto il suo primo famoso caso di omicidio, ora trasformato in una raffinata pensione. E qui incontra il vecchio amico, il capitano Hastings, per rivelargli che tra gli ospiti si nasconde un assassino. Infatti, a dimostrare la tesi di Poirot, Styles Court viene funestata da un nuovo delitto, un omicidio così misterioso da far sospettare di tutti, persino della figlia di Hastings. Ancora una volta però il principe degli investigatori, nonostante una grave malattia, riesce a risolvere il caso. Sarà la sua ultima indagine.

 – Geniale –

Sipario L’ultima avventura di Poirot di Agatha Christie (Mondadori) è il libro in cui si dice addio al simpatico investigatore belga.

Credo che senza i ragazzi di Radical Ging non avrei mai affrontato questa lettura. Per la Read Christie 2019 infatti, per il mese di ottobre, bisognava scegliere una storia ambientata in campagna: io ho fatto ritorno a Styles Court e ho salutato il mio protagonista preferito ma sono rimasta folgorata dalla storia: geniale. Agatha non delude mai.

Sipario - Agatha Christie - MondadoriSipario, L’ultima avventura di Poirot è un racconto velato di malinconia. A narrare la storia in prima persona è il nostro Hastings che ritorna alle origini. Tutto è cambiato a Styels e in un certo senso tutto è rimasto uguale.

Poirot l’ha chiamato lì per risolvere un caso ma questa volta è più complicato: Hastings deve essere occhi e orecchie dell’investigatore: pieno di dolori e quasi incapace di muoversi. Ma per risolvere il caso, anche in questo caso, basteranno le cellule grigie, non la forza fisica.

Non c’è niente di più triste, a parer mio, della vista di un uomo devastato dagli anni, soprattutto se è un amico.

Il mio povero amico! L’ho descritto molte volte, e lo rifaccio ora per darvi un’idea di quanto fosse mutato. Storpiato dall’artrite, si spostava servendosi una poltrona rotelle. Il suo corpo, un tempo grassoccio, si era smagrito. Il viso era grinzoso, coperto di rughe. Baffi e capelli conservavano il colore corvino, ma Poirot commetteva un errore tingendoli, anche se per niente al mondo avrei usato offenderlo, facendoglielo notare.

Tanti i crimini commessi che Poirot collega a un misterioso Mister X, identità che non vuole rivelare al compagno di indagini. Troppo rischioso farlo, Hastings si tradirebbe, commetterebbe gaffe, non riuscirebbe a riportare lucidamente a Poirot tutti gli elementi di cui ha bisogno.

Sipario - Agatha Christie - MondadoriSono tanti i personaggi che compaiono lungo la storia e tutti sembrano innocenti, Mister X però non ha mai un vero e proprio legame con la vittima. Non passa molto tempo da quando la coppia si rimette al lavoro che viene scoperta la prima morte: quella della signora Franklin. Morta avvelenata, forse con le sostanze che lo stesso marito maneggia ogni giorno? Malata immaginaria, insopportabile e nevrotica è stata uccisa dalla figlia di Hastings? Sì perché in questo romanzo compare anche la ventunenne Judith: indipendente e un po’ scostante.

E ancora l’insopportabile arrivista Allerton, la misteriosa e taciturna signorina Cole… sembra che tutti abbiano qualcosa da nascondere.

Prima che Hastings possa capire chi sia il misterioso Mister X, muore anche un altro personaggio. Anche questa volta il caso potrebbe essere archiviato come omicidio, peccato che oltre alla sua morte, avvenga anche quella di Poirot. Hastings non ha dubbi: le medicine sono sparite dal comodino, il celebre investigatore è stato assassinato.  Il colpevole? Forse Mister X… ma niente paura, nella valigetta di Poirot ci saranno gli indizi per risolvere il caso, almeno l’ultimo.

O forse no…

Sipario. L’ultima avventura di Poirot è…

Geniale. Ho amato questo racconto subito. Mi è piaciuta l’idea di chiudere la vita di Poirot laddove era iniziata. Ho amato che a raccontare la storia fosse il suo amico, preoccupato per la sua salute e triste per l’imminente dipartita del più celebre investigatore del mondo. Anche Hastings è velato di malinconia, ha perso la moglie, i figli sono indipendenti e cercano la propria strada lontano da lui. Tante cose non sono cambiate, il suo interesse per le donne, la sua ingenuità quando si tratta di rapporti umani, la sua devozione per Poirot.

Le ultime pagine sono affidate a Poirot che in una lunga lettera spiega svela gli indizi raccolti, scioglie ogni dubbio, spiega il suo comportamento, portandoci verso un finale geniale e inaspettato. Diremo addio all’investigatore e anche all’uomo. Poirot, quanto mi mancherai.

Consigliato per gli amanti dei gialli (non arriverete mai alla soluzione) e per chi si è innamorato di Poirot, sarà difficile dirgli addio ma ne varrà la pena.

four-stars

Alcune note su Agatha Christie

Agatha Christie, pseudonimo di Agatha Miller (Torquay, 1890 – Wallingford, 1976), è la più famosa giallista al mondo e una delle più prolifiche scrittrici di ogni tempo: ha al suo attivo circa ottanta opere, tradotte in più di cento lingue e vendute in oltre due miliardi di copie. Oltre ai gialli e alle opere teatrali, ha scritto sei romanzi d’amore, un’autobiografia e un libro di viaggio. Nel 1971 ha ricevuto il più alto riconoscimento britannico, divenendo Dama dell’Impero.

TEMI:

«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segui @lalettricecontrocorrente