Le mie letture di aprile

Aprile dolce dormire. Per me è stato un mese impegnativo, avevo tanti impegni e tanto stress da smaltire (maggio sarà ancora peggio) ma sono riuscita comunque a leggere un sacco di libri belli e come di consueto ve ne parlo nell’appuntamento fisso dei libri del mese.

Il biglietto stellato

Il biglietto stellato - Vasilij Aksenov - Mondadori

E’ probabilmente la lettura che mi ha colpito di più. Ne il biglietto stellato di  Vasilij Aksënov (Mondadori) è frizzante, divertente, commovente. C’è voglia di sognare, trovare se stessi e viverre appieno la vita (QUI la mia recensione).

E’ tempo di ricominciare

È tempo di ricominciare - Carmen Korn - Fazi Editore

 

Secondo volume della sagra Figlie di una nuova era, E’ tempo di ricominciare di Carmen Korn (Fazi) è l’appassionante storia di quattro amiche con le rispettive famiglie, amici e conoscenti che si muovono sullo sfondo (che tanto sfondo non è) di una città distrutta dalla guerra. Amburgo vive uno sdoppiamento, da una parte i segni lasciati dalla Guerra, dall’altra l’ostentazione del nuovo e quella voglia di ricominciare (QUI la mia recensione).

Foglie d’America

Foglie d'America - Thomas Wolfe - Corrimano edizioni

Foglie d’America di Thomas Wolfe (Corrimano) è una breve raccolta di racconti. Non sono rimasta colpita come avrei voluto. Mi aspettavo racconti più introspettivi, più calmi… diversi. Eppure non si può bocciare la penna nervosa e geniale di Wolfe. In grado di catturati  dopo pochissime righe, sono tutti racconti che non si possono dimenticare (QUI la mia recensione).

E-mail da Shahrazad

E-mail da Shahrazad Poesie scelte - Mohja Kahf - Aguaplano

Ho amato ogni parola di E-mail da Shahrazad  di Mojha Kahf (Aguaplano). Una raccolta di poesie, che non sono vere e proprie poesie, in cui si parla di identità, amore e discriminazione. Le differenze diventano forze, l’amicizia un valore fondamentale. La doppia identità di Kahf, siriana e statunitense, si trasforma in uno strumento per interpretare l’America degli anni Novanta, inizio Duemila (QUI la mia recensione).

Il mistero del treno azzurro

Il mistero del treno azzurro - Agatha Christie - Oscar gialli Mondadori

Il mistero del treno azzurro di Agatha Christie (Mondadori) è il fratello grande di Assassinio sull’Orient Express. Scritto anni prima del celebre libro, è la storia di una ricca ereditiera che viene assassinata sul treno che porta a Nizza. Ho amato i dettagli e in particolare un personaggio, quale? Scopritelo (QUI la mia recensione).

 

Un soffio di vita

Un soffio di vita - Clarice Lispector - Adelphi

Un soffio di vita di Clarice Lispector (Adelphi) è uno dei libri più particolari e forse oscuri che abbia mai letto. Un lungo dialogo tra l’autore e il personaggio di Angela. Creatività, morte, amore e soprattutto il potere della parola. Un viaggio allucinante nella mente di Lispector o forse in quella di un personaggio nel personaggio perché di lei, “non conosciamo nulla”. Io sono una profana ma non sono riuscita a stare lontana da questo libro (QUI la mia recensione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *