RECENSIONE: Anna che sorride alla pioggia (Guido Marangoni)

RECENSIONE: Anna che sorride alla pioggia (Guido Marangoni)Valutazione: three-half-stars

Anna che sorride alla pioggia di Guido Marangoni
Pubblicato da: Sperling & kupfer
Genere: Fiction, General
Pagine: 204
ISBN: 9788820097240

La trama

Un'ora dopo aver letto l'esito del test di gravidanza, avevo già montato un canestro in giardino. «È un maschio, me lo sento!». Perché dopo due meravigliose figlie femmine era giusto, se non pareggiare i conti, almeno bilanciare un po' le parti. A Daniela l'ultima cosa che interessava era il sesso della creatura che portava in grembo. Bastava che fosse sana, diceva. Che poi è il pensiero di ogni genitore, solo che, quando la vita ti ha già messo alla prova, quel pensiero non lascia spazio a nessun altro. Poi ci fu il succo alla pera. Qualche sorso per svegliare a suon di zuccheri il piccoletto, in modo che si posizionasse a favore di ecografo. Fu quello il giorno in cui capii che mi dovevo preparare, perché qualcosa stava davvero per cambiare. Quando la dottoressa ci convocò e senza tanti preamboli ci disse: «Si tratta della trisomia 21», invece, capii un'altra cosa: che Daniela era già pronta. «È maschio o femmina?», chiese, lasciandomi a bocca aperta ancora una volta. Perché adesso sì, l'unica cosa che contava era sapere chi sarebbe arrivato nella nostra famiglia. Era Anna la buona notizia che stavamo aspettando.

– Ottimista –

Anna che sorride alla pioggia (Guido Marangoni)Anna che sorride alla pioggia di Guido Marangoni è pieno di allegria, di paure e di amore. Cominciato e terminato nello stesso giorno, non sono riuscita a smettere di leggerlo. Ho pianto per la preoccupazione, per le ansie sul futuro e per la commozione. Guido Marangoni ha raccontato una storia da un punto di vista, almeno per me, completamente nuovo.

Daniela e Guido hanno già due figlie, tre per la verità ma una è tragicamente morta prima di venire alla luce. Un’esperienza che li ha segnati e cambiati. “Abbiamo già dato”, hanno già vissuto la loro tragedia, la più grande che possa capitare a dei genitori. Ed è per questo che quando Daniela scopre di essere incinta su di loro si riaffaccia lo spettro del dramma precedente, ma non può ripetersi giusto? Perchè loro “Hanno già dato”.

Ed è proprio così, il dramma per loro non si ripeterà, perchè in arrivo c’ è un’altra bambina, Anna, che ha qualcosa in più rispetto alle altre persone.

La creatura che stava arrivando i realtà era sana, aveva “solo” un cromosoma in più, e in quell’annuncio Marta e Francesca ci avevano dato una lezione che non scorderò mai. Mentre noi combattevamo per mandare sullo sfondo l’invadenza della sindrome e incontrare nei nostri pensieri la piccola, loro ci avevano preceduto per altre vie.

Per Marta e Francesca, anche senza un nome, la bimba che cresceva dentro a Daniela era già una persona.

Guido e Daniela dovranno scontrarsi prima con i loro pregiudizi, una battaglia  lunga e difficile contro le ansie da genitori prima, e contro gli sguardi della gente poi. Le battute inopportune, gli sguardi stupiti delle persone… il timore di dover spiegare a quella bambina sempre  felice che purtroppo,  i  suoi sorrisi non sempre verranno accolti.

Ma lei, la bambina che stiamo attendendo, ha davvero qualcosa in più. I medici dicono che si tratta di un piccolo cromosoma… ma per noi è molto altro. Lei è semplicemente Anna.

Un libro scritto in punta di piedi, divertente e commuovente allo stesso tempo. A volte è proprio vero che per superare un problema è sufficiente cambiare prospettiva.

Condividere le proprie fragilità rimane senza dubbio la nostra parte più forte.

Anna che sorride alla pioggia è…

Vero. Un libro scritto con il cuore e pieno di verità. Preparate i fazzoletti, riderete e piangerete insieme ai membri di questa famiglia e quando lo finirete vi dispiacerà averli dovuti salutare. Ecco perchè ho fatto realmente un salto sulla pagina facebook Buone notizie secondo Anna. Fatelo anche voi.

three-half-stars

Alcune note su Guido Marangoni

Guido Marangoni

Guido Marangoni è nato e vive a Padova. Ingegnere informatico, è specializzato nello studio di app, nella sicurezza informatica e tutela dei minori online. Su questi temi tiene conferenze e incontri con studenti, insegnanti e genitori. Nel 2015 è stato speaker ufficiale al TEDx con il suo talk “La potenza della fragilità”, e a maggio dello stesso anno ha aperto la pagina facebook “Buone notizie secondo anna”, in cui ha scelto di sorridere dei luoghi comuni sulla sindrome di Down, per suggerire un rapporto più positivo e costruttivo con la disabilità, mettendo sempre al primo posto la persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *