Cerca...
TOP

RECENSIONE: Il latino per tutte le occasioni (Pericle Piola)

Il latino per tutte le occasioni - Pericle Piola
RECENSIONE: Il latino per tutte le occasioni (Pericle Piola)

Il latino per tutte le occasioni

Valutazione:
three-stars
Autore:
Pubblicato da:
Data uscita:
2017-11-16T00:00:00+01:00
Pagine:
176
Genere:
ISBN:
9788811148975
Acquista:

La trama

Il latino insegna a ragionare. Ma soprattutto a ridere!
Come si dirà Facebook in latino? In che modo si risponde alle offese nella lingua di Cicerone? E per conquistare una ragazza in discoteca? Nelle occasioni più disparate, al cinema o in barca, sulle piste da sci o in ufficio, Il latino per tutte le occasioni ci viene in aiuto con la sua dose di irriverenza e comicità. Perché quando non sai cosa dire, dillo in latino!
Observa quo vadas, inepte!(Guarda dove vai, pirla!)
Puto id ob sulcos chymicos in aëre vapidos fieri.(Credo che sia per colpa delle scie chimiche.)
Id nondum legi, sed imaginem moventem ab eo desumptam vidi.(No, non l’ho ancora letto, però ho visto il film.)  

 – Spiritoso – 

Il latino per tutte le occasioni di Pericle Piola è un libro molto particolare. Se qualcuno è ancora indietro con i regali di Natale, o semplicemente vuole fare un regalo spiritoso a qualche amico, professore, amante del latino, ex studente del Classico e chi più ne ha ne metta… ha trovato il pensiero giusto.

Il latino per tutte le occasioni è un manuale di conversazione per l’uomo di oggi, diviso in capitoli a seconda dell’occasione d’uso, ed è inframezzato dai disegni di Federico Sardelli.

In questa piccola opera, scritta da uno studioso che si nasconde dietro a uno pseudonimo, si trova una guida per ogni momento della vita sociale e non solo. Sono riportate le battute da adoperare quando si chiama un call center, quando ci si trova in una situazione imbarazzante e addirittura per il sesso.

Una lettura, certamente non impegnativa, che strappa un sorriso a quelli che, come me, hanno passato cinque anni a studiare una lingua definita “morta”.  Lo sconosciuto autore ha il merito di far rivivere questa lingua, attualizzandola. Conversazioni su Netflix e sugli smartphone, in latino si può dire proprio tutto, anche le cose più imbarazzanti.

In latino i propositi per l’anno nuovo sono più solenni

Quest’anno è la volta buona che… (Hoc anno ego pro certo…)

… mi metto a dieta… dietam sequi incipiam

…mi iscrivo in palestra… musulos saepius in gymnasio execerbo.

…sarò più gentile con gli altri… benignius aliis me geram.

…evado meno tasse …e vectibalibus conferendis me non ultra eripiam.

Ora non resta che preparare un po’ di messaggini e inviarli agli amici e agli ex compagni di scuola, quanti di loro riusciranno a capire cosa state dicendo?

Il latino per tutte le occasioni è…

Divertente ma al tempo stesso mi fa venire nostalgia. Ricordo quando con il vocabolario, insieme alla mia vicina di banco, provavo a tradurre delle versioni, i risultati erano agghiaccianti ma anche molto divertenti.  Consigliato per chi ha voglia di rivivere i tempi della scuola o semplicemente per chi ha voglia di passare un paio d’ore a sorridere.

Chi l’ha detto che il latino è una lingua morta?

 

three-stars
TEMI:

«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segui @lalettricecontrocorrente