Cerca...
TOP

RECENSIONE: Storia di una scomparsa (Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni)

Storia di una scomparsa - Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni - Fandango libri
RECENSIONE: Storia di una scomparsa (Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni)

Storia di una scomparsa

Valutazione:
three-stars
Autore:
Pubblicato da:
Data uscita:
17/06/2021

Pagine:
224
Genere:
ISBN:
886044750X
ASIN:
B0968TFTK7
Acquista:

La trama

Salento. 21 giugno 1977. Un bambino di sei anni sta giocando di fronte alla casa dei nonni. Si chiama Mauro Romano, ha capelli biondi e lisci, gli occhi scuri. Ha una cicatrice sull’occhio sinistro, e una bruciatura sulla mano destra. Non si allontana mai di casa, eppure quel pomeriggio d’estate di 44 anni fa scompare. Si perde nel nulla, fagocitato fra la polvere e il mare. Per quarant’anni i genitori di Mauro lo cercano ovunque. Fino a ritrovare, un giorno di primavera, sulla copertina di un giornale di cronaca rosa la fotografia di un uomo abbracciato a una nota showgirl. È un emiro arabo, figlio di uno degli uomini più ricchi e potenti di tutto il pianeta. Eppure, per i coniugi Romano quell’uomo ha qualcosa di famigliare. E ha anche una cicatrice sull’occhio sinistro, e una bruciatura sulla mano destra… E se fosse lui? A metà fra l’inchiesta e il romanzo, Storia di una scomparsa è il racconto esclusivo, inedito, rocambolesco e avvincente di una vicenda incredibile e unica: il rapimento più lungo del mondo.

 – Mistero –

Storia di una scomparsa di Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni (Fandango libri) è il racconto della sparizione di Mauro, un bambino di sei anni che non è mai più tornato a casa.

Sapevo che avrei amato questo libro perché Sarah la ragazza di Avetrana (LEGGI QUI la mia recensione) ha la stessa accuratezza: appassionante, stimolante e mai morboso.

Storia di una scomparsa - Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni - Fandango libriAnche in questo caso Piccinni e Gazzanni ricostruiscono una vicenda che non ha avuto la sua parola Fine. Mauro Romano è un bambino vivace e  intelligente. Il 21 giugno 1977 la sua famiglia perde le sue tracce. Bianca e Natale sono via, è morto il padre di Natale e loro hanno affidati i figli al resto della famiglia. Senza troppa apprensione. A Racale, nel Salento,  la vita è tranquilla, almeno fino a quel giorno.

Storia di una scomparsa è fatta di errori, apprensione, amore. Il bambino non si trova da nessuna parte ma le ricerche non partono subito, si “devono aspettare 72 ore”. Un lasso di tempo eterno, in cui familiari e amici setacciano il paese e le campagne limitrofe ma senza successo. Mauro è sparito nel nulla.

Bianca e Natale però non si sono mai scoraggiati. Non hanno smesso un attimo di voler trovare la verità, nemmeno a quasi cinquant’anni di distanza. Bianca è fermamente convinta che Mauro sia vivo, e lo è anche oggi.

Il terrore più grande di ogni genitore è sopravvivere al proprio figlio. Eppure, a volte, i bambini non si ammalano né muoiono. A volte, i bambini vengono rapiti. Ed è questo quello che è accaduto in un paese di trecento abitanti nel cuore del Salento quarantaquattro anni fa: un giorno alla fine di giugno, mentre giocava a pallone con tre suoi amici e suo fratello, un bambino si è volatilizzato nel nulla. Si chiamava Mauro Romano, amava mettersi le dita nel naso e contare fino a cento. In porta era il più forte di tutti. Sognava di diventare un insegnante, o un astronauta. Ma quel giorno Mauro è stato inghiottito nei meandri della comunità di Geova di cui facevano parte i genitori e nelle segrete viscere della Sacra Corona Unita. È restato in quell’antro misterioso per nove lustri. Ed è diventato un altro: il figlio di uno degli uomini più ricchi del mondo

Storia di una scomparsa abbraccia questa vicenda incredibile:

Questa è una storia di persone qualsiasi, ma anche una delle storie più incredibili al mondo.

Sì perché io non conoscevo la storia di Romano, a differenza di quella di Scazzi e mi ha impressionato non poco leggere tutti gli errori fatti negli anni: non cercarlo subito, non denunciare l’amico di famiglia testimone di Geova, le doppie testimonianze, le mancate domande al ricattatore dei Romano, fino ad arrivare alla foto su quel giornale di gossip.

Storia di una scomparsa - Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni - Fandango libriSì perché questa storia senza fine (ma mentre si legge ci si dimentica che non si arriverà a qualcosa di certo), ha colpi di scena incredibili. Bianca riconoscerà nello sguardo di uno sceicco, Mauro. Il suo Mauro. Non sarà la sola.

Comincerà così una snervante attesa: la famiglia Romani si metterà in contatto con lo sceicco che oltre ad avere lo sguardo di Mauro ha anche le stesse cicatrici. Quante coincidenze possono verificarsi in una storia come questa?

Piccinni e Gazzanni a cavallo tra stile giornalistico e delicatezza da romanzo, danno voce al dolore di una famiglia e parallelamente descrivono il nostro Paese, immerso tra omertà e bugie.

Non solo, in Storia di una scomparsa ci sono anche altri nomi di bambini che sono stati ingoiati dall’oblio per tutti, tranne che per le le rispettive famiglie. Piccinni e Gazzanni snocciolano una serie di numeri incredibili. Ma in Storia di una scomparsa nulla è scontato, perché la realtà supera la fantasia.


Storia di una scomparsa è…

Un mistero. Ci sono tanti elementi che non tornano, Errori, silenzi, ritrattazioni, piste da seguire, indizi e buchi nell’acqua tra istanze degli avvocati e trasmissioni TV.

(…) Nei giorni seguenti la pista bresciana si rivelò una strada a fondo cieco. I giornali locali raccontarono dei due genitori che avevano presenziato alla diretta nazionale per quasi due ore. Niente di più. E niente altro successo nei seguenti dieci anni, dimostrazione che il tempo prenEde la misura che vuole.basta un attimo a cambiare una vita, non sono sufficienti lustri per rimettere a posto le cose.

Storia di una scomparsa è il coraggio di una famiglia che non si arrende e che nonostante gli anni, le sofferenze, lotta ancora e si aggrappa con le unghie e con i denti ai contatti con lo sceicco… è davvero Mauro?

La famiglia Romano riuscirà ad avere le risposte che cerca dal 1977?

Consigliato per gli appassionati di storie vere, per chi cerca una storia dall’impianto giornalistico ma al tempo stesso vuole lasciarsi trasportare dalle parole, amerete questo racconto che si divora e terrete viva nella memoria la misteriosa storia di Mauro e della sua famiglia senza pace.

three-stars

Alcune note su Carmine Gazzanni

Carmine Gazzanni

Carmine Gazzanni giornalista professionista, scrive per La Notizia, Left, Donna Moderna e Linkiesta. In passato ha collaborato con Presa Diretta (Rai3), L’Espresso e Narcomafie. Dalle sue inchieste sono nate numerose interrogazioni parlamentari. È tra i vincitori del Premio Rampino 2018 e Premio Pietro di Donato. Nel 2018 scrive con Flavia Piccinni Nella setta (Fandango), vincitore della V edizione del premio Piersanti Mattarella 2019.

Alcune note su Flavia Piccinni

FLAVIA PICCINNI

Flavia Piccinni (Taranto, 1986) ha pubblicato tre romanzi e un reportage sulla ’ndrangheta. Coordinatrice editoriale della casa editrice Atlantide, è parte della redazione di Nuovi Argomenti. Autrice di documentari per Rai1 e Radio3 Rai, scrive su diversi giornali. La sua inchiesta Bellissime (Fandango, 2017) ha suggerito una proposta di legge, ha ispirato l’omonimo film documentario ed è stato insignito di numerosi riconoscimenti, fra cui il Premio Croce.

«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Segui @lalettricecontrocorrente