la mia vita da zucchina
FEATURED

– Malinconico – Lo ammetto, ho scelto il libro solamente per la copertina. La mia vita da zucchina è conosciuto soprattutto come cartone animato. E’ stato presentato al Festival di Cannes 2016 e premiato dal pubblico come Miglior film europeo al Festival di San Sebastian. Quella di Zucchina è una vita difficile. Si chiama Icaro,

FEATURED

La pluripremiata autrice Roberta Melli, reduce dal successo di Senza tregua, torna in libreria con il nuovo adrenalinico thriller In vetta al mondo. Un paesino abbarbicato sulle Dolomiti bellunesi scosso da un efferato omicidio, un affascinante ispettore della sezione omicidi di Torino, una vecchia storia di droga legata ad alcuni cartelli sudamericani e la presenza

Nulla-solo-la-notte-John-Williams
FEATURED

– Toccante – Ammetto che nei confronti di John Williams avevo un pregiudizio. Avendo letto, amato e sottolineato fino all’inverosimile Stoner, leggendo Nulla, solo la notte, mi aspettavo qualcosa di simile. Simile perché, essendomi innamorata di Williams e avendo letto anche la sua biografia, sapevo che nessuna opera è paragonabile a quella che racconta la

il mio nemico mortale
FEATURED

– Indimenticabile – “Il mio nemico mortale” è come un tormentone estivo, ci sono frasi che, una volta lette,  non usciranno più dalla tua testa. Solo 90 pagine ma talmente intese da avere l’effetto di un lungo romanzo. Difficile riemergere da quell’atmosfera una volta terminato. Sotto la lente d’ingrandimento c’è l’amore in centinaia di sfumature