Cerca...
TOP

Le mie letture di gennaio 2021

Le mie letture di gennaio 2021

E anche gennaio se ne è andato, lasciando dietro una scia di letture e impressioni. Il miglior libro? Forse La settimana bianca di Emmanuel Carrère. Gennaio è stato anche il mese in cui ho incontrato per la prima volta Murakami e devo dire che è stato un piacevolissimo incontro. Vi lascio la lista!

Vite che non sono la mia di Emmanuel Carrère

vite che non sono la mia Emmanuel Carrère adelphi

Vite che non sono la mia di Emmanuel Carrère (Adelphi) è stata una lettura dolorosa. Lo scrittore francese racconta da vicino la morte della cognata e lo fa con originalità e precisione. Racconta vite che non sono la mia, ma sono inevitabilmente la nostra (ACQUISTA QUI il libro).

Settembre 1972 di Imre Oravecz 

Settembre 1972 di Imre Oravecz (Anfora) è stata una scoperta: ho letto questo libro in un pomeriggio e mi sono innamorata perché mi ha ricordato le poesie d’amore. La parabola di un amore che nasce e poi si scontra con il tradimento, l’abbandono, il dolore (ACQUISTA QUI il libro).

Patria – Crescere in tempo di guerra di Bruna Martini

Patria crescere in tempo di guerra - Bruna Martini - Becco Giallo

Patria – Crescere in tempo di guerra di Bruna Martini (BeccoGiallo) è un fumetto bellissimo che mescola elementi reali (fotografie e oggetti d’epoca) ai disegni di Martini. Ricostruisce la vita di Graziella, bambina cresciuta durante la Seconda Guerra Mondiale, adatto a grandi e piccini (LEGGI QUI la recensione – ACQUISTA QUI il libro).

La settimana bianca di Emmanuel Carrère

La settimana bianca di Emmanuel Carrère (Adelphi)

La settimana bianca di Emmanuel Carrère (Adelphi) è il libro che mi è piaciuto di più. Romanzo di invenzione (chi ha letto L’avversario lo conosce) è un noir che tiene in sospeso fino alle ultime pagine. Bellissimo (ACQUISTA QUI il libro).

Gli anni incerti di Emiliano Dominici

Gli anni incerti - Emiliano Dominici - Effequ edizioni

Gli anni incerti di Emiliano Dominici (effequ) è un libro che racconta un’amicizia tra tre ragazzi nati nel 1969. Amore, dolore e colpi di scena in un romanzo che si divora in una manciata di ore (LEGGI QUI la recensione – ACQUISTA QUI il libro).

I cinocefali  di Aleksej Ivanov

I cinocefali - Aleksej Ivanov - Voland edizioni

I cinocefali  di Aleksej Ivanov (Voland)  è un thriller atipico. Come in un gioco di specchi l’autore si diverte a confonderci e a regalarci un finale amaro e inquietante  (LEGGI QUI la mia recensione – ACQUISTA QUI il libro).

Abbandonare un gatto di Murakami Haruki

 

Abbandonare un gatto di Murakami Haruki (Einaudi) è un racconto illustrato e autobiografico. L’autore ricostruisce la figura del padre partendo da un aneddoto di infanzia. Dolce e malinconico  (ACQUISTA QUI il libro).

Divorare il cielo di Paolo Giordano  

Divorare il cielo di Paolo Giordano  (Einaudi) è un romanzo che ho letto in pochissimo tempo. Mi ha riportato indietro, a quando da ragazza trascorrevo l’estate in paese, tuttavia il finale mi ha lasciato un pochino perplessa. Ve ne parlerò presto (ACQUISTA QUI il libro).

 


«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Segui @lalettricecontrocorrente