Il mio BookPride a Milano

Il mio BookPride a Milano è stato pieno di libri ma soprattutto di volti. Ho portato a casa tanti volumi, sono pronta ad immergermi in tante storie ma… soprattutto per la prima volta  ho parlato con tante persone. Ho condiviso la gioia (prontamente immortalata da Matteo) di Voland e Perrone Editore quando hanno scoperto che i loro libri erano entrati ufficialmente nella dozzina del Premio Strega. Ho stretto mani, dato abbracci, parlato di quello che amo… Solamente un anno fa non lo avrei ritenuto possibile perché io, (lavoro a parte) sto sempre sulle mie.

E vorrei dire grazie a ogni persona conosciuta e non, che ha speso parole per raccontarmi i libri e mi dispiace non aver portato a casa tutto quello che volevo.

Un vero piacere ritrovare i volti di CasaSirio e Voland. Vedere dal vivo quelli di Effequ, Fandango, Neo Edizioni e ancora conoscere Miraggi e tutti gli altri che mi hanno incuriosito, hanno spiegato e hanno trasmesso la loro passione. Mi sono divertita tantissimo all’incontro con Paolo Zardi e…Grazie a tutti!

Il bottino di libri del BookPride

I libri del mio Book Pride

Ecco i libri che sono riuscita a portare a casa e… sì sono tanti, ma sono tutti belli!

Le foto del mio Book Pride

Rispondi