I cinque libri di cui vorrei facessero una serie tv

Torna l’appuntamento settimanale con la rubrica ideata da Twins Books Lovers.  Questo venerdì parliamo dei I cinque libri di cui vorrei facessero una serie tv.  Vorrei che facessero la serie tv ma… non la guarderei! Sono fatta così… sono affezionata ai volti e alle voci che ho dato ai miei personaggi. Però vorrei che facessero la serie tv così poi qualcuno direbbe: “Voglio leggere il libro!” e allora, finalmente, potremmo parlarne.

Al servizio di Adolf Hitler

Al servizio di adolf Hitler - VS Alexander

Al servizio di Adolf  Hitler è un libro appassionante. Fatto di intrighi, suspance e… amore. (QUI la recensione)

Il tatuatore di Auschwitz

Il tatuatore di Auschwitz - Heather Morris

Il tatuatore di Auschwitz è un libro breve ma molto bello. Sarebbe adatto a una mini serie di due puntate. Vi innamorereste tutti del protagonista dal cuore grande. (QUI la recensione)

Nostalgia del sangue

Nostalgia del sangue - Dario Correnti

Non sono un’esperta di thriller però Nostalgia del sangue mi è piaciuto. Ambientato in Italia,  è coinvolgente e i due protagonisti, due giornalisti, sono tratteggiati benissimo. (QUI la recensione)

La storia di un matrimonio

La storia di un matrimonio - Andrew Sean Greer

In La storia di un matrimonio c’è tutto. Amore, guerra, tradimenti e bugie. Non è un libro lunghissimo riuscirebbe tranquillamente a diventare una serie tv. Un triangolo amoroso, due zie zitelle e la Seconda Guerra Mondiale sullo sfondo. (QUI la recensione)

 

L’amica geniale

Ferrante fever

So che è in cantiere il progetto per la creazione della serie tv L’amica geniale. Le vicende di Lila e Lenù nel corso degli anni sono dolorose, avvincenti e lasciano un po’ quel amaro e quelle domande che solo la vita vera puòlasciare.

10 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *