Cerca...
TOP

18-19 GENNAIO: A Milano il quarto Salone della Cultura

18-19 GENNAIO: A Milano il quarto Salone della Cultura

Oggi voglio parlarvi di una delle tante, tantissime manifestazioni italiane che ancora non conoscevo: il Salone della Cultura di Milano (vedi sito dell’evento). Ebbene sì, lo ammetto: non ci sono mai stata e non so neppure se riuscirò a partecipare a questa quarta edizione, in programma dal 18 al 19 gennaio 2020. “E allora perché ce ne parli?”, verrebbe giustamente da chiedere. Semplice: perché magari è sfuggito anche a qualcuno di voi e potreste volerlo inserire nei vostri programmi del fine settimana.

Salone della cultura Milano

Due giorni, sabato e domenica, dedicati al puro piacere di girare per la libreria più grande d’Italia (oltre 500.000 libri esposti), vedere mostre, frequentare laboratori curati da veri Maestri nella loro arte, poter sentire conferenze e apprezzare come ancora oggi si possa e si deve parlare di cultura.

Diciamolo chiaro e tondo: come auto-presentazione mi sembra decisamente accattivante. Il Salone della Cultura – leggiamo sempre sul sito della manifestazione – unisce tutti gli operatori del mondo del libro, essendo aperto a tutte le espressioni artistiche, siano esse rappresentate dalla scrittura, dai libri d’artista, dalla fotografia alle sculture con libri fino ai libri pop up, i libri antichi, quelli miniati, i bestseller, gli editori specializzati, i librai d’occasione e quelli antiquari con le loro copie eccezionali e uniche.

Dove si svolgerà il Salone della Cultura?

Il Salone della Cultura sorgerà al Superstudio Più di Via Tortona 27 dove troveranno spazio  45 librerie antiquarie, 53 editori, 89 librerie ed altri interessanti espositori (QUI l’elenco completo). In programma anche numerosi laboratori  (tra cui incisione e sculture di carta) oltre a diverse mostre, dove il pubblico potrà vedere fotografie d’autore, sculture, reportage e collezioni fotografiche. Dal 18 al 19 Gennaio 2020 saranno allestite: Il verso d’amore sul Naviglio; Obey / Disobbedisco!; Le avventure di Pinocchio; 200 meno 1 – Carlo Porta e la sua Milano; Pino Settanni – Ritratti in nero con oggetto e Il porto dell’amore – Rivolta e poesia di Fiume dannunziana.

Che cosa ne pensate?

E voi ci siete già stati o avete intenzione di andarci quest’anno? Non siate timidi, fatemi sapere le vostre impressioni nei commenti…

 

 

 


«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Segui @lalettricecontrocorrente