Cerca...
TOP

Case di Helena Molinari, la presentazione alla Basilica dei Fieschi

case di Helena molinari

Davanti all’incantevole Basilica dei Fieschi, questa mattina a San Salvatore si è tenuta la conferenza di presentazione del libro “Case”, ultima fatica letteraria dell’autrice chiavarese Helena Molinari.

Presenti oltre all’autrice, il sindaco di Cogorno Gino Garibaldi, il parroco don Maurizio Prandi, il giornalista de Il Nuovo Levante Davide Girlando e l’insegnante e bibliotecaria, Anna Garibaldi, che ha deliziato i presenti con alcune letture del romanzo.

Case di Helena Molinari, la presentazione alla Basilica dei Fieschi

“Un romanzo breve che inizia quasi al buio e scorre velocemente tra dubbi e insicurezze di Chiara, la protagonista – ha detto Davide Girlando nell’introduzione della presentazione -. Questo buio piano piano svanisce facendo intravedere quella luce in fondo al tunnel, che spunta sempre dopo i momenti difficili della vita. Importante come Helena abbia declinato il termine e il significato della parola “Casa”, offrendo svariate definizioni al lettore”.

“Già prima dell’inizio del libro si intuisce la mancanza di casa – ha spiegato la scrittrice Helena Molinari -. Quando ho scritto il testo mi trovavo in un nosocomio. Tenevo molto a presentare questo romanzo qui a San Salvatore perché a pochi chilometri da questa Basilica si trova la casa di una mia zia, zia Rosa nel romanzo, una figura molto importante per Chiara e per me. La luce che troverete in questo romanzo è dedicata a mio figlio e ai ragazzi come lui che con il lockdown e l’emergenza legata alla pandemia hanno vissuto momenti difficili. Tengo a precisare che questo libro, edito da Pentagora, a differenza del mio precedente romanzo autobiografico è frutto della mia immaginazione. Ringrazio il Sindaco Gino Garibaldi per averci ospitato qui e per aver reso possibile questa presentazione”.

Il sindaco di Cogorno, Gino Garibaldi, a nome di tutta l’amministrazione comunale ha omaggiato la scrittrice con un mazzo di fiori e l’ha ringraziata a sua volta, per i riferimenti contenuti nel libro al territorio fliscano: “Siamo onorati e contenti che tu abbia scelto questa piazza meravigliosa che è la storia della nostra comunità per la presentazione del tuo libro e realizzarla all’aperto simboleggia ciò che siamo, delle persone con sentimenti e emozioni- ha detto il primo cittadino -. Un libro da leggere che è un libro della vita, che parte dal buio e arriva alla luce tramite un percorso con alcune ombre. Sapere che c’è una casa che ti accoglie con qualcuno che ci aspetta è importante. Bello sentire queste parole e queste letture che sono state un inno alla gioia ed un inno alla vita. Veramente grazie di cuore Helena”.

Case di Helena Molinari

La differenza fra vivere e abitare, fra sentire la forza di un luogo e limitarsi a soggiornarvi: una scoperta che accompagna un mutamento interiore, delicatamente narrato attraverso i passi della protagonista verso la consapevolezza di una scelta. È la storia di Chiara, che, in pieno lockdown, sa sciogliersi dai ruoli cui si è affidata per tutta la vita, trovando le motivazioni per voltare pagina, costruire il nuovo senza rinunciare al calore dei ricordi e degli affetti.


«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Segui @lalettricecontrocorrente