SEGNALAZIONE: Da duemila anni (Mihail Sebastian)

Nel giornata della memoria, oggi 27 gennnaio, diventa ancora più importante ricordare l’uscita di questo libro: Da duemila anni di Mihail Sebastian (Fazi editore).

Da duemila anni

Romania, anni Venti. L’antisemitismo è sempre più diffuso e violento. Il protagonista, uno studente ebreo dell’Università di Bucarest, insieme ai colleghi correligionari subisce quotidianamente angherie e soprusi, un martirio che gli altri sposano quasi fosse un processo di redenzione, mentre lui si sente intimamente antisionista eppure incapace di rinnegare la propria religione. Questo insanabile dissidio interiore lo induce al vizio. Il suo tempo trascorre infatti in lunghe passeggiate solitarie e notti alcoliche che spartisce con rivoluzionari, fanatici e libertini. Ed è attraverso il suo vissuto quotidiano e le conversazioni con i suoi compagni di strada – il determinato marxista S.T. Haim, il sionista Sami Winkler o il carismatico professor Ghita Blidaru – che il protagonista ricerca il senso di un mondo che sta cambiando e dell’oscurità che sta scendendo sul suo paese e minaccia di distruggerlo.
Uscito per la prima volta nel 1934, il romanzo è una tragica testimonianza dell’ascesa dell’antisemitismo in Europa. Un documento inestimabile e un racconto doloroso su uno dei periodi più feroci della storia europea che, in questi tempi oscuri di irragionevoli spinte nazionalistiche, ci insegna a dare un senso al passato offrendoci un ritratto dei molti volti dell’antisemitismo e provando a dare una risposta all’inevitabilità dell’odio.

«La sua prosa potrebbe provenire dalla penna di Cechov: ha la stessa umiltà, lo stesso candore e la stessa sottigliezza nell’osservazione».
Arthur Miller

«Cattura magistralmente l’atmosfera anteguerra in Romania, la sofisticatezza, la bellezza, l’orrore… Amo il coraggio di Sebastian, la sua leggerezza e il suo umorismo».
John Banville

«Incredibilmente attinente al nostro tempo, ai nostri luoghi. Non si riesce a fare a meno di pensare che Sebastian ci stia mandando un messaggio attraverso le generazioni».
The New York Times Review of Books

«Pungente, contemplativo, complesso, provocatorio… Oltre a essere un affascinante documento storico, è un romanzo coerente e convincente».
Financial Times

 

Alcune note su Mihail Sebastian

MIHAIL SEBASTIAN

Nato in Romania nel 1907, era un colto avvocato di Bucarest, critico letterario e autore teatrale ebreo. Durante gli anni di ascesa dell’estrema destra e del regime del maresciallo Antonescu, Sebastian fu costretto a nascondersi sotto uno pseudonimo per poter continuare a scrivere, eludendo le dure leggi antisemite. Con la liberazione della Romania da parte dell’Armata Rossa, Sebastian poté ritornare a insegnare presso l’Università di Bucarest, ma per una perfida ironia della sorte morì investito da un camion poche settimane dopo, il 29 maggio del 1945, mentre aspettava il tram per recarsi a lezione. Fazi Editore ha pubblicato Da duemila anni nel 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *