Cerca...
TOP

Le mie letture di novembre 2020

Le mie letture di novembre 2020

Novembre è da sempre il mio mese preferito e devo dire che ho letto tantissimo. Ho sfruttato anche alcuni giorni di ferie per riposarmi e dedicarmi a ciò che amo.  Ho anche fatto, per due fine settimana di fila, la maratona di lettura. Il libro più bello? Direi Stirpe di Marcello Fois, il primo di una saga. Bellissimo, per motivi molto diversi, anche L’invenzione della madre di Marco Peano.

Io non mi chiamo Miriam di Majgull Axelsson

Io non mi chiamo Miriam di Majgull Axelsson (Iperborea) è un libro veramente particolare. La protagonista è un’ultraottantenne che nel giorno del suo compleanno si lascia sfuggire una frase apparentemente inspiegabile: Io non mi chiamo Miriam. Scopriremo così, con continui flashback, che la nostra protagonista Malika, oggi Miriam, è una rom che ha finto di essere ebrea per sopravvivere nei campi di sterminio. Un libro originale e toccante. Consigliatissimo (ACQUISTA QUI il libro).

Quori Cuadrati di Alessandro Turati

Quori cuadrati - Alessandro Turati - Neo edizioni

Quori Cuadrati di Alessandro Turati (Neo edizioni) è un libro che non può essere incasellato. Leggerlo è come precipitare in un sogno, o in incubo, a seconda dei capitoli. Un’esperienza vera e propria, vi consiglio di abbandonarvi alla lettura senza farvi domande (LEGGI QUI la mia recensioneACQUISTA QUI il libro).

Quel prodigio di Harriet Hume di Rebecca West

Quel prodigio di Harriet Hume - Rebecca West - Fazi editore

Quel prodigio di Harriet Hume di Rebecca West (Fazi Editore) è il racconto di una storia d’amore particolare. I due protagonisti non potrebbero essere più diversi eppure qualcosa li lega e il potere di Harriet di leggere nel pensiero dell’amato complicherà le cose… (LEGGI QUI la mia recensioneACQUISTA QUI il libro).

La donna da mangiare di Margaret Atwood

La donna da mangiare - Margaret Atwood - Ponte alle grazie editore

La donna da mangiare di Margaret Atwood (Ponte alle Grazie), nonostante l’inizio frizzante, non mi ha convinto molto. Ho trovato il messaggio bellissimo, la protagonista che non si vuole piegare e annullare per un uomo. Tanto femminismo e tanti spunti di riflessione ma le pagine erano davvero troppe (LEGGI QUI la mia recensioneACQUISTA QUI il libro).

L’invenzione della madre di Marco Peano

L’invenzione della madre di Marco Peano  (Minimum Fax) è un libro che mi ha toccato molto. L’autore dà voce al dolore di un ragazzo che perde la madre a causa del cancro. La osserva soffrire, la ama e la perde. Una storia che sembrava la mia (ACQUISTA QUI il libro).

Stirpe di Marcello Fois

Stirpe di Marcello Fois (Einaudi) è il primo libro di una saga. Ora viene pubblicato anche in un unico volume (oppure nei tre ET Einaudi) e racconta le vicende della famiglia Chironi. Poche, pochissime pennellate per raccontare la storia di una famiglia che mi è già entrata nel cuore, ve ne parlerò quando avrò terminato il terzo volume (ACQUISTA QUI il libro).

Il cuore non si vede di Chiara Valerio

Il cuore non si vede di Chiara Valerio (Einaudi) è un libro molto particolare. Il protagonista perde il cuore. Una mattina smette di battere e mentre i giorni scorrono, scompaiono altri organi. Uno stile che non mi ha lasciato dubbi: promosso! (ACQUISTA QUI il libro).

Dieci storie quasi vere di Daniela Gambaro

Dieci storie quasi vere - Daniela Gambaro - Nutrimenti edizioni

Dieci storie quasi vere di Daniela Gambaro (Nutrimenti) è una raccolta di racconti davvero molto particolare. Mi sono piaciuti tutti: si parla di amore, dolore, perdite e soprattutto tanto spazio per le voci di adolescenti e ragazzini (LEGGI QUI la mia recensione ACQUISTA QUI il libro).

Nella quiete del tempo di Olga Tokarczuk

Nella quiete del tempo di Olga Tokarczuk (Bompiani) è una favola dalle tinte oscure. Era da tempo che volevo leggere qualcosa del premio Nobel 2018 e quando mi sono trovata davanti questo libro verde ho avuto un colpo di fulmine. Ho fatto però un po’ di fatica a seguire il filo della storia e non ho saputo apprezzare la bravura della scrittrice (ACQUISTA QUI il libro).


«

»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Segui @lalettricecontrocorrente