Cinque simboli del Natale: un libro, un film, un alimento, una canzone, un profumo

Buon venerdì amanti della lettura! Torna l’appuntamento settimanale con la rubrica ideata da Twins Books Lovers.  Oggi parliamo dei miei cinque simboli del Natale. La richiesta della settimana è di scegliere un libro, un film, un alimento, una canzone, un profumo che ci immedesimo alla perfezione nello spirito delle Feste.

Il canto di Natale

Lo so è una scelta banale, ma Natale sarebbe senza questa meravigliosa storia? Ci sarà un motivo se resiste ai secoli e riesce ancora ad incantare grandi e piccini no?

Fantaghirò

So di ripetermi… ma per me questo, anzi questi, film, sono il simbolo di Natale. Gli ingredienti ci sono tutti, una principessa guerriera, le sfide, il lieto fine… Bellissimo!

Biscotti

 

Biscotti allo zenzero, alla glassa, classici ma con le formine di Natale, oppure quelle autunnali o quelli di animali… i biscotti sono un grande classico e non possono mancare nei menu di Natale, almeno a casa mia!

Il giorno di Natale

 

Adoro questa canzone di Marco Masini, ricordo quando la cantavo in macchina con mia mamma. “Anche senza un lavoro e senza dignità, anche se sei imbottito di felicità, se in questa notte, come per regalo, ti ritrovi solo, dentro a un letto di ospedale, buon Natale!”.

 

Profumo alla cannella

 

Se il Natale fosse un profumo odorerebbe di cannella. Budino alla cannella,cannella sulla torta di mele, candele alla cannella… un odore che mi riporta indietro nel tempo, in una cucina colma di cibo e di persone che aspettano il dolce!

17 Comments

  1. Ho scelto la cannella anch’io! 🙂 E poi pensavo di essere l’unica ossessionata che ha nominato “Canto di Natale” in praticamente tutti i post 5 cose che che abbiamo scritto a dicembre e invece sono in buona compagnia ahahha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *