RECENSIONE: Cyber bugie (Corrie Wang)

RECENSIONE: Cyber bugie (Corrie Wang)Valutazione: two-half-stars

Cyber bugie di Corrie Wang
Pubblicato da: HotSpot il 19/10/2017
Pagine: 428
ISBN: 9788869662324Acquista il libro

La trama

Kyla Cheng ha tutto ciò che una ragazza di diciassette anni possa desiderare: è bella, è tra le ragazze più popolari della scuola, ha dei voti altissimi che le garantiranno l'accesso alle migliori università e sta con un ragazzo da favola. Una vita perfetta, insomma. Almeno fino a quando su ConnectBook, il social network più diffuso in rete, viene condiviso un video in cui ha un rapporto sessuale con un suo professore. In poco tempo il link diventa virale e il mondo di Kyla crolla. Poco importa se il video è un falso. Ma in una società in cui la distanza tra ciò che siamo realmente e ciò che siamo sul web è stata azzerata, Kyla non rischia solo la sua reputazione ma anche il suo futuro. Inizia così una corsa contro il tempo per scoprire chi sta cercando di rovinarle la vita e perché. Un'indagine che le farà capire che la realtà è molto diversa da come appare dietro a uno schermo e ogni profilo perfetto nasconde qualche segreto.

 – Spaventoso – 

Cyber Bugie di Corrie Wang non mi ha convinto del tutto, purtroppo.  L’ho acquistato subito perchè il titolo da solo mi aveva convinto. In Cyber Bugie si parla di adolescenti e il loro complicato rapporto con il web, si parla di tradimenti, sentimenti e appunto, di bullismo.

Gli ingredienti sembrano esserci tutti per farne un libro interessante, attuale e soprattutto avvincente, eppure l’ho trovato troppo lento e lungo (e a me i libri sembrano quasi tutti corti).

La protagonista è la diciassettenne Kyla Cheng che parlerà, per oltre 400 pagine, in prima persona. La sua vita, all’apparenza così perfetta, viene distrutta quando in rete finisce un video porno in cui la protagonista è lei, con il suo professore. Il video però è falso. Attorno a Kyla crolla tutto, le amiche non le credono, la scuola le consiglia di stare a casa, il ragazzo di cui è innamorata le volte le spalle. Quello che mostri su internet è la verità e, paradossalmente alcune persone vicino a lei credono addirittura che essere diventata così popolare sia una buona cosa. Una morale completamente distorta.

Il problema non erano le ormai oltre settencentomila visualizzazioni del video. O che fosse impossibile liberarsene. Il punto era che da quando quel video era stato pubblicato, mi sentivo sporca. Provavo un orribile mmix di vergogna, imbarazzo e senso di colpa, che non se ne sarebbe andato.

Prezzo: EUR 14,00
Da: EUR 16,50
Wang ci descrive un mondo in cui adulti e ragazzini, sono dipendenti dalla tecnologia. Costantemente online, sempre pronti a chattare e a mandare emoticon rischiano di perdersi le cose reali che accadono intorno a loro. Gli adolescenti che descrive sono grotteschi: non sanno più cosa sia la carta, per risolvere problemi e disagi mandano mail invece che recarsi sul posto. Ma la cosa agghiacciante è che quelli… siamo noi. Costantemente attaccati ai cellulari per fotografarci, lavorare, ordinare il cibo… non ci rendiamo conto che la cessione totale dei nostri dati  ai social network, ha un prezzo. Kyla lo scoprirà durante il viaggio alla ricerca dell’hater che ha  realizzato e successivamente condiviso il video e si renderà conto che in realtà non conosce nessuna delle persone che le stanno a fianco. Perchè non basta leggere i post, guardare le foto o ascoltare gli audio di qualcuno per essere un’amica. Per scoprire chi le ha fatto questo dovrà tornare ai vecchi metodi, lasciare il cellulare a casa e guardare in faccia le persone.

I momenti della vita che hanno contato di più non sono quelli che possono “vedere tutti”, ma quelli che nessuno vede.

Cyber bugie è…

Spaventoso perchè quello che è accaduto alla protagonista del libro, può accadere, e forse accade, ai giovani di oggi. Il cyberbullismo è una realtà,  ed è difficile da combattere. Ogni cosa che riguarda il web viene amplificata, nel bene e nel male. Impossibile dimenticare che ci sono state donne che si sono tolte la vita per colpa di un video visualizzato da migliaia di persone. La violenza, in qualunque forma è sempre violenza e nel regno di internet spesso non ci sono nemmeno regole che aiutino a capire quando si passa ogni limite. Nel complesso la tematica è interessantissima ma forse lo stile non mi ha convinto del tutto.

two-half-stars

Alcune note su Corrie Wang

Corrie Wang

Corrie Wang ama viaggiare, mangiare cibo straniero e rintanarsi in biblioteca. Ha vissuto per anni a Brooklyn, prima di trasferirsi a Charleston con suo marito e il loro cane, Moose. CyberBugie è il suo romanzo d’esordio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *