RECENSIONE: Sogno al chiaro di luna (Giuseppe Bellanova)

RECENSIONE: Sogno al chiaro di luna (Giuseppe Bellanova)Valutazione: three-stars

Sogno al chiaro di luna di Giuseppe Bellanova
Pubblicato da: Litho Commerciale il 2017
Genere: Fiction, Fantasy, General
Pagine: 240
ISBN: 9788899749071

La trama

...la pietra nel monile cominciò a brillare e una luce mi investì in pieno viso. All'istante tutte le scritte incise mi divennero chiarissime e cominciai a pronunciare quelle arcane e ormai dimenticate parole con la maestria di un druido...

 – Avventuroso – 

Prezzo: Non disponibile
Sogno al chiaro di luna  di Giuseppe Bellanova è un  libro fantasy. Non sono un’amante di questo genere perchè faccio sempre grande fatica ad immaginarmi le scene, i dialoghi in mondi immaginari e tutte le conseguenze a cascata che si susseguono.

Anche in questo racconto ho fatto fatica, però devo ammettere che la scrittura scorrevole mi ha permesso di arrivare alla fine del romanzo in un paio di giorni. Non solo,  Sogno al chiaro di luna non è il solito fantasy.  Sono mescolati elementi reali, con altri fantastici, dalle ambientazioni agli incontri fino ad arrivare ai sentimenti. Una cavalcata in cui è protagonista la lotta (forse interminabile) tra bene e male.

Il libro, come riporta la brevissima sinossi, si apre proprio con un ragazzo che rimane folgorato da una creatura bellissima, subito dopo si ritroverà a possedere un monile con poteri soprannaturali, o meglio ancora, scoprirà lui stesso di avere dei poteri fuori dal comune. Comincia così un viaggio tra l’incredulità del protagonista che dovrà vincere le proprie resistenze per affrontare una battaglia difficilissima, quella contro il male. Passare da Bisceglie ad un universo fantastico è stato un attimo.

Quanto distante e differente dal mio mondo era questa realtà di cui ero divenuto involontario protagonista?

Combattimenti, paura e… tanti sentimenti. Questi ultimi occupano praticamente tutto il libro. Ad accompagnare il nostro ragazzo nel viaggio per sconfiggere il Dark Emperor e liberare Fata Bianca, ci sarà Trixi. Una simpatica fatina che di primo acchito ricorda la Trilli di Peter Pan.
Il ragazzo incontrerà diverse figure, tra cui angeli e streghe, e di volta in volta dovrà sforzarsi di capire come e cosa deve fare. Una frase da tenere a mente è semplice e chiara:

L’unico limite è la tua fantasia.

Il ritmo dei brevi ma numerosi capitoli, è spezzato dagli interludi. Questo ci permette di guardare tutta la storia da un altro punto di vista… quando e se, lo leggerete capirete cosa intendo! Così fino ad arrivare all’ultima grandiosa battaglia. La parte finale è quella che mi ha permesso di capire tutta la storia. Una sorta di guida per  chiarire simbologia e linguaggio.

Sogno al chiaro di luna è…

Un libro particolare. In gioco non ci sono le solite storie che si trovano nei fantasy. Sono tantissimi i temi che vengono toccati, dalla religione alle pulsioni, dall’odio all’amicizia.

Lo consiglio comunque agli amanti del genere e anche a quelli che come me hanno poca dimestichezza con i mondi fantastici. Alla fine la lettura è gradevole e si arriva alla conclusione senza intoppi.

three-stars

Alcune note su Giuseppe Bellanova

giuseppe bellanova

Giuseppe Bellanova, classe 1960, vive con la moglie Anna e i figli Antonello e Tommaso a Carovigno (BR). Già regista e attore di teatro fonda la Compagnia Teatrale “Sotto a chi tocca”: pubblico e critica applaudono i nuovi spettacoli e le numerose repliche. Nel 2009 scopre la sua passione per la scrittura, in particolare poesia e racconti brevi. Inizia così a partecipare, con buoni risultati, a concorsi letterari. Con la sorella Maddalena fonda l’Associazione culturale “New E.O.S.” in cui organizza corsi, reading e presentazioni di libri. Sogno al chiaro di Luna è il suo primo romanzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *