RECENSIONE: Nell’ombra delle donne (Simona Polimene)

RECENSIONE: Nell’ombra delle donne (Simona Polimene)Valutazione: three-half-stars

Nell'ombra delle donne: scelte d'amore di Simona Polimene
il 28/01/2018
Pagine: 74

La trama

Una donna messa davanti a una scelta impossibile affronta un crudele destino, una ragazzina alla ricerca della propria identità si catapulta nel mondo degli adulti in una sola estate, una manager in carriera vive nell'ombra del passato, una donna riflette sull'evoluzione dell'amore, una stalker non accetta il rifiuto dell'uomo che ama, una moglie anestetizzata dalla routine trova riscatto nell'infedeltà e la depressa “pescatrice di perle” sguazza negli abissi della propria anima. Sette donne che si ritraggono con il cuore in mano, sette soliste che ci accompagnano attraverso un universo femminile complesso e talvolta disperato. Donne mancanti di un pezzo, di un frammento che spesso riaffiora tra le righe di ogni storia. Chi sceglie di restare, chi di cambiare, chi di lasciar andare, chi di lasciarsi andare e chi sceglie di voler restare uguale, insomma, donne determinate che scelgono in un mondo veloce e indifferente che non lascia spazio a chi non sa scegliere.

 – Toccante –

Nell’ombra delle donne di Simona Polimene è un libro che raccoglie sette racconti. L’ho divorato sul treno, complici le poche pagine, e una storia tirava l’altra, non riuscivo a smettere.

Protagoniste ovviamente le donne, tutte innamorate e tutte diverse. Personaggi con lati oscuri e sofferenti ci trascinano nella loro mente e nel loro cuore.

Il bacio della libertà è  forse il racconto che mi è piaciuto di più, arrivata all’ultima pagina sono tornata indietro a rileggere alcune frasi. Parla dell’amore con la A maiuscola e spero di non dovermi mai trovare in quella situazione. E’ un amore maturo, consapevole ma che alla fine fa comunque soffrire.

Molto diverso Il fastidioso silenzio dell’estate, a fare i conti con la vita è una ragazzina che sembra un animale in gabbia. Disperatamente cerca di cambiare e cambiarsi. Si controlla, mette in scena la sua recita, ricaccia indietro il tormento che l’assale e prova a nascondersi, costruendo una nuova identità, dietro rossetto e sigaretta.

Giro per le strade del centro con occhi felini. Osservo tutto e tutti. lancio sorrisi e indifferenza, sostengo lo sguardo di chi mi guarda giudicando i miei abiti, il mio trucco e la mia sigaretta. Cosa ne sapete voi del mio vuoto, della mia vita, di tutte le cose che non ho  scelto, genitori compresi.

Voi non sapete niente di me e mai lo saprete, perchè la vecchia me non esiste più. Sono nata nell’attimo esattoin cui ho tagliato i primi jeans.

Parlano tutte in prima persona queste donne che sembrano così lontane da noi, eppure non così tanto. Ne Il gallerista facciamo la conoscenza di una manager che non riesce a liberarsi dal desiderio di compiacere il padre, rimanendo bloccata in una dimensione che assume contorni grotteschi.

Sono perfetta come una forma intera di  formaggio Emmentaler, liscia e profumata. I buchi sono dentro ma nessuno li vede e io in quei buchi mi perdo e torno là, dove tutto ebbe inizio. Non devo lamentarmi e allora imparo a urlare in silenzio, devo essere fredda e distaccata  dalle cose e allora imparo a stare alla larga da tutto ciò che mi smuove dentro, non devo piangere e allora accumulo  rabbia quanto una batteria attaccata alla corrente.

E ancora in Prendere o lasciare facciamo i conti con la depressione e il desiderio di scomparire… ma di più non posso svelare.

Nell’ombra delle donne è…

Un libro originale  che non può lasciare indifferenti. Punge, tormenta e lascia lievemente scossi. Sono storie difficili, è faticoso immedesimarsi nella stalker o nell’anoressica… o forse no. Le storie sono brevi e ben costruite. Ho trovato il libro scorrevole, empatico e mai banale. Lo consiglio a tutte le donne e agli uomini che vogliono trascorrere un’ora in compagnia di queste protagoniste un po’ disperate ma tutte innamorate.

three-half-stars

Alcune note su Simona Polimene

Simona Polimene

Simona Polimene, nasce ad Empoli (Fi) il 01/04/1973 ed è attualmente residente nel comune di Vinci con il marito Mirko e la figlia Sofia.
Diplomata all’istituto Enriques di Castelfiorentino, per anni ha svolto l’attività di pubblicitaria ed organizzatrice di eventi.
Da qualche tempo ha deciso di dedicarsi con costanza alla scrittura, sua passione da sempre.
Nell’Ombra delle Donne (Scelte d’Amore) è il suo terzo libro edi­to dopo “Amici per Forza” del 2015 e “La FilOSSOfia di Rudy” del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *