Il venditore di bibite, la presentazione a Rapallo

Sabato 17 giugno alle 16.30 vi aspetto a Rapallo (Genova)  all’Hotel Italia per parlarvi, insieme all’autore, di un libro molto particolare. (Cliccate QUI) per saperne di più.

Il venditore di Bibite (Frilli editore)

Cosa unisce Ventimiglia, Gioia Tauro e Rapallo? Per scoprirlo bisogna leggere il «Venditore di bibite», l’ultimo libro di Achille Maccapani, ex segretario comunale di Rapallo. Questa è la prima puntata del ciclo di romanzi noir d’inchiesta con l’ufficiale dei carabinieri Roberto Martielli e il magistrato Viviana Croce, alle prese coi misteri criminali del ponente e del levante in Liguria. Un viaggio a cavallo tra realtà e finzione.

La presentazione a Rapallo

Achille Maccapani - il venditore di bibiteLa storia è inventata, ma ahimè, le infiltrazioni mafiose in Liguria sono realtà. Ecco perchè l’incontro di domenica 17 giugno alle ore 16.30 presso la veranda dell’Hotel Italia e Lido, diventerà un occasione per confrontarsi su temi che vanno al di là della letteratura. La presentazione del libro, organizzata dal Circolo della Pulce, non si fermerà alla recensione del libro. L’argomento, spesso sottovalutato, è invece degno di nota e merita approfondimenti e dibattiti.

«La presentazione vuol diventare quindi un evento che in modo semplice, amichevole e colloquiale affronti anche il tema delle possibili infiltrazioni mafiose, parlandone apertamente, valutandone i possibili segnali e gli accorgimenti da adottare. Il tutto con intermezzi di momenti musicali e interventi simpatici», spiegano dal Circolo. Dopo il saluto di Carlo Bagnasco sindaco del Comune di Rapallo interverranno: Alessandra Fontana Giornalista (Nuovo Levante) e Blogger (La lettrice controcorrente); relatore a sorpresa sull’argomento Amalia Rovegno, cuoca del Ristorante Monique; Giulia Ermirio violista che eseguirà intermezzi musicali e infine l’autore Achille Maccapani che sarà anche disponibile ad autografare e dedicare il proprio libro presente alla Libreria Agorà. Presente anche il consigliere  regionale Claudio Muzio con un intervento sul codice etico non scritto del buon politico. «Alcuni lettori a cui abbiamo fornito il romanzo esprimeranno il loro giudizio». Il breve dibattito e le domande dei presenti che saranno gradite -sarà moderato dalla “Pulce” Nadia Molinaris. A conclusione dell’incontro degustazione del gelato creato per l’occasione dal Frigidarium.

«Una società matura non deve mai credere di essere immune da certi pericoli pensando magari di vivere in una zona geografica privilegiata. Non sono per noi sufficienti anche se importantissime le manifestazioni pubbliche in determinate ricorrenze, uno dei passi importanti è il parlarne, con serenità e apertamente, questo è il nostro intento per domenica 17».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *