LA NOVITÁ: Mi sono iscritta a GoodReads

Anno nuovo… abitudini nuove. Sono approdata su GoodReads anche io! Chiariamo subito: non sono un’amante dei numeri, né tanto meno penso che un lettore dovrebbe augurarsi di leggere cento o centocinquanta libri in un anno, piuttosto preferirei che si augurasse di leggerne dieci, venti, cinquanta… belli.

Al di là della sfida di lettura proposta dalla piattaforma, che se non si fosse capito non mi entusiasma (perché leggere non è una sfida), mi piace l’idea di poter consigliare i miei libri preferiti a un pubblico sempre più grande e soprattutto posso, a colpo d’occhio tenere traccia di quelli che ho letto.

goodreads

Alla fine dell’anno, potrò vedere con quali personaggi ho trascorso il mio tempo nel 2018. In queste prime settimane di gennaio per esempio, sono stata in un paese della Toscana con un ex profiler dell’FBI, poi ho vissuto tra Vienna e  Roma con due donne molto speciali che hanno in comune la passione per la rilegatura. Sono stata al liceo con Dorian e Raylai e nelle aule di tribunale con l’attrice Mary Astor. I ricordi e le emozioni dei due vedovi di Holt mi hanno tenuto compagnia durante il weekend… e chissà quanti altri personaggi incontrerò…

Non so ancora se innamorerò di questa piattaforma, una sorta di evoluzione internazionale di Anobii, ma se vi è venuta la curiosità di provarla…  cercatemi e seguitemi QUI.

Su GoodReads si possono scoprire libri nuovi, leggere opinioni diverse sullo stesso libro e partecipare a gruppi di discussione. È una piacevole occasione per parlare con più persone possibili di libri, autori, copertine… tutto quello che preferite!

Oltre a GoodReads

Vi ricordo che per essere sempre aggiornati sulle recensioni e notizie del blog potete iscrivervi, gratis, alla mia newsletter o dare uno sguardo ai miei profili sui principali social network: Instagram FacebookTwitter – Google+ e Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *