Chiuso il sipario su Tempo di Libri

Non ero mai stata a Tempo di Libri, ora che il sipario è calato anche io voglio dire la mia sulla manifestazione.  Prima però partiamo dai numeri.

Chiude con un totale di 97.240 biglietti staccati e presenze registrate (+ 60% rispetto al 2017) la seconda edizione di Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell’Editoria organizzata da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano, nell’ambito di Milano Città creativa Unesco per la Letteratura.

Fin dall’inaugurazione, alla vigilia delle cinque giornate, con la festa Incipit e le letture degli studenti, Tempo di Libri ha mostrato un volto giovane: 16 mila ibambini e ragazzi arrivati con le proprie classi per seguire incontri e cimentarsi nei laboratori.

Tempo di libri - Einaudi

cinque sentieri tematici che Tempo di Libri ha proposto al pubblico – Donne (giovedì 8), Ribellione (venerdì 9),Milano (sabato 10), Libri e immagine (domenica 11), Mondo digitale (lunedì 12) – hanno attraversato i 35 mila metriquadrati dei padiglioni, coinvolto 425 espositori (tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici, start up) e animato – su un palcoscenico di 37 tra sale, spazi incontri e laboratori – 850 appuntamenti, con la partecipazione di 1.200 ospiti. Tantissimi gli incontri che hanno registrato il tutto esaurito, soprattutto nel weekend.

Il mio tempo di Libri – Tempo di acquisti

Purtroppo non ho potuto essere presente a una marea di incontri. E ho dovuto concentrare tutto in un giorno solo, la domenica. E’ stato un vero e proprio piacere camminare in mezzo a migliaia di libri… un’esperienza che all’inizio mi ha un po’ gettata nel panico! Erano troppi… a poco a poco sono riuscita a concentrami.

Libraccio – Al Libraccio ho acquistato due volumi rigorosamente usati. Due di Irène Némirovsky (Vi lascio QUI la trama)  e L’uomo con i cerchi azzurri di Fred Vargas (Trama QUI).

Giunti – Ho preso finalmente, dico finalmente perchè mi incuriosiva da un po’ pur non essendo il mio genere, The Sinner, la peccatrice. (Vi lascio la trama)

Tempo di libri - gli acquisti de la lettrice controcorrente

Adelphi – Chi non rimarrebbe incantato di fronte a quei colori pastello? Ma Adelphi è molto di più dei colori dell’arcobaleno. Non poteva mancare il mio secondo Georges Simenon La pazza di Itteville (QUI per leggere la Trama). Nel sacchetto sono finiti anche Jules e Jim di Henri-Pierre Roché (Trama QUI) e Marie aspetta Marie di Madeleine Bourdouxhe (QUI per saperne di più).

Aragno Editore – Non conoscevo questa casa editrice. Il libraio, che si trovava lì per conto di Aragno, mi ha illustrato le pubblicazioni originali. A casa con me sono tornati due libri: Le missioni italiane in Russia nel 1917 (per saperne di più QUI).

NN Editore – Grazie all’incontro con Laura Pariani sono rimasta incuriosita dal libro di Ferro e d’acciaio (QUI per saperne di più sull’originalissimo libro). Ho scoperto l’esistenza di una collana di NNE comprando Panorama di Tommaso Pincio (Sbirciate QUI), e ho acquistato Mia figlia, Don Chisciotte di Alessandro Garigliano (QUI trovate la trama). Ho anche incontrato Roberto Camurri intento a firmare le copie di A misura d’uomo (Settimana prossima troverete la recensione intanto guardate QUI).

I miei scatti da Tempo di Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *